FAQ - FREQUENTLY ASKED QUESTIONS

 

ISCRIZIONI

 

E’ necessaria la pre-iscrizione?

 

Gli studenti provenienti dai Paesi non aderenti al Trattato di Schengen, per ottenere dall’Autorità diplomatica o consolare italiana il “visto per motivi di studio”, necessitano di un certificato di pre-iscrizione. Lo IUS rilascia tale certificato, autenticato e controfirmato dalla Santa Sede, previa richiesta scritta da parte dell’interessato accompagnata dai seguenti documenti:

 

- copia del passaporto

- copia del titolo di Laurea triennale, preferibilmente tradotto in lingua italiana, autenticato e legalizzato dall’Autorità diplomatica o consolare italiana nel Paese di origine, con la dichiarazione della validità del Titolo per l’ammissione al 2° livello dell’Università del Paese d’origine;

- lettera di presentazione dell’Ordinario della Diocesi di provenienza (non è sufficiente la semplice presentazione di un ecclesiastico), vidimata dalla Nunziatura Apostolica competente;

- dichiarazione di responsabilità o “presa in carico”, riguardante il pagamento di vitto, alloggio e spese mediche. Su questa dichiarazione dovrà essere apposto il nulla osta dell’Ordinario della Diocesi italiana di appartenenza o dell’Ente che la rilascia. In caso di dichiarazione di auto-mantenimento da parte dello studente, in calce al documento deve essere apposto il visto dell’ Ordinario della Diocesi di provenienza.

 

Quali documenti occorrono per iscriversi?

 

Per l’immatricolazione (prima iscrizione) si richiedono:

 

- domanda di iscrizione e scheda personale;

- autorizzazione della Commissione di valutazione dei curricula;

- copia del passaporto o di altro documento di identità valido per gli studenti provenienti dai Paesi aderenti al Trattato di Schengen:

- copia del titolo di Laurea triennale, preferibilmente tradotto in lingua italiana, autenticato e legalizzato dall’Autorità diplomatica o consolare italiana nel Paese di origine, con la dichiarazione della validità del titolo per l’ammissione al 2° livello dell’Università del Paese d’origine, gli anni accademici frequentati, i crediti (o ore di lezione) e le valutazioni (se presenti) per ciascuna delle materie svolte;

- per gli studenti provenienti dai Paesi non aderenti al Trattato di Schengen, “visto per motivi di studio” rilasciato dall’Autorità diplomatica o consolare italiana nel Paese di origine (questo tipo di visto deve essere ottenuto assolutamente prima dell’ingresso in Italia);

- tre fotografie formato tessera;

- ricevuta del pagamento della prima rata delle tasse accademiche;

- ricevuta della prima rata della retta di permanenza.

 

C’è un numero chiuso per le iscrizioni?

 

Vengono ammessi  ogni anno non più di 50 studenti.

 

È possibile iscriversi per un solo semestre?

 

Sì, è possibile frequentare l’Istituto per un semestre o per un anno, con programmi personalizzati.

L’iscrizione può essere richiesta come studente ordinario (che frequenta l’Istituto per conseguire un grado accademico); come studente straordinario (che segue un percorso di studi personalizzato, della durata pari o inferiore ad un anno accademico); come studente ospite (che frequenta i corsi per un periodo limitato, è iscritto ad altra Università con la quale lo IUS ha stabilito accordi riguardanti la didattica e la ricerca, in particolare joint degrees).

 

 

LEZIONI E ALTRE ATTIVITÀ ACCADEMICHE

 

Le lezioni si tengono in lingua italiana?

 

I corsi si tengono in italiano, e agli studenti è richiesta un’adeguata conoscenza della lingua per la partecipazione alle lezioni. Gli elaborati scritti e gli esami orali possono essere svolti nelle principali lingue occidentali (inglese, francese, spagnolo, portoghese, tedesco).

 

Qual è la data di inizio dei corsi?

 

Le lezioni dell’Anno Accademico 2012-2013 avranno inizio lunedì 24 settembre 2012.

La data di inizio dei corsi propedeutici al I anno è lunedì 3 settembre 2012.

 

La frequenza è obbligatoria?

 

Sì, la frequenza alle lezioni dei corsi previsti dal proprio piano di studi è obbligatoria.

Quando il numero di assenze supera un terzo delle lezioni previste per il corso, tranne per motivate eccezioni e previa autorizzazione del Preside, è facoltà del docente ammettere lo studente o meno a sostenere l’esame corrispondente.

 

Sono previste attività accademiche integrative?

 

Accanto alle lezioni frontali e alle attività d’aula laboratoriali, sono previste altre attività integrative, la cui partecipazione prevede il riconoscimento di crediti formativi.

Il calendario include: i due appuntamenti annuali per le “Cattedre di Sophia”, visite guidate di interesse storico e culturale , incontri con esponenti di significative esperienze civili ed ecclesiali in sede locale e nazionale, seminari interdisciplinari presso la sede dello IUS e in altre città, altri momenti di dialogo con rappresentanti della cultura contemporanea.

Per gli studenti iscritti alla specializzazione in Economia e Management, sono previsti anche periodi di stage e tirocini aziendali.

 

 

DOTTORATO DI RICERCA

 

In quali ambiti è possibile conseguire il dottorato?

 

Presso lo IUS è possibile conseguire il Dottorato ordinario in “Fondamenti e Prospettive di una Cultura dell’Unità” nelle seguenti aree tematiche: Economia civile e di comunione, Epistemologia e logica, Filosofia, Ricerche in scienze sociali, Ricerche trans-disciplinari, Studi politici, Teologia.

 

Chi può accedere al dottorato?

 

Sono ammessi studenti che hanno ottenuto la Laurea magistrale corrispondente presso lo IUS o candidati in possesso di un titolo di studio di secondo ciclo rilasciato da altre Istituzioni accademiche abilitate (Laurea specialistica o magistrale, Postgrado, Master, Licenza), che abbia comportato almeno cinque anni di frequenza universitaria e che corrisponda ad almeno 300 ECTS.

A questi ultimi viene richiesto un percorso integrativo caratterizzato dalla frequenza di corsi, da esami da sostenere (per almeno 30 crediti) e da un congruo periodo di partecipazione alla vita dell’Istituto. A tutti i candidati è richiesta la conoscenza di almeno tre lingue moderne.

 

Quali attività accademiche sono previste per gli iscritti al dottorato?

 

l percorso di Dottorato consiste in un biennio dedicato alla ricerca e all’elaborazione della tesi di Laurea dottorale, sotto la guida di un docente, indicato dalla Commissione di valutazione dei curricula. Due volte all’anno, inoltre, lo IUS promuove una giornata seminariale a carattere interdisciplinare aperta a tutti gli iscritti ai cosi di Dottorato.

 

E’ possibile ottenere un dottorato congiunto?

 

Sono previsti Dottorati congiunti o duali (Joint o Dual Degrees) negli stessi indirizzi del Dottorato ordinario, per gli studenti già in possesso di un titolo di studio di secondo ciclo, concordati attraverso specifici protocolli d’intesa con Istituzioni accademiche abilitate al conseguimento del titolo.

 

Newsletter Sitemap Contattaci Faq
Licenza Creative Commons
Sophia Home